CARINI. MALTEMPO, IL COMUNE PRONTO A CHIEDERE IL RICONOSCIMENTO DELLO STATO DI CALAMITA’ NATURALE

Il comune di Carini è pronto a chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Dall’alba di oggi sindaco, assessori, consiglieri comunali e tecnici stanno effettuando sopralluoghi in tutta la città, per fare una stima dei danni subiti. Il primo cittadino Giuseppe Agrusa punta il dito contro la società che gestisce acqua e rete fognaria, l’Aps. “Quando siamo entrati nell’ato idrico – dice Agrusa – ci avevano promesso gli investimenti necessari per migliorare il sistema, ma tutto è rimasto come prima”. Per il sindaco, parte delle responsabilità sono anche da addebitare ad alcuni cittadini che negli anni hanno costruito abitazioni in zone pericolose. Intanto Giuseppe Agrusa aveva già convocato per lunedì mattina, una riunione con i vertici dell’Aps e della Provincia di Palermo per discutere dei disservizi idrici. “adesso – continua Agrusa – inizieremo a protestare per evitare, di nuovo, questo genere di problemi”

Hide picture Privacy Policy