PARTINICO. DUE ARTIGIANI IN MANETTE

Due artigiani di Partinico, i fratelli Giuseppe e Salvatore Drago, rispettivamente di 58 e 56 anni, sono finiti in manette poiché ritenuti responsabili del reato di trasporto e raccolta di rifiuti speciali in mancanza delle previste autorizzazioni. I Carabinieri hanno infatti accertato che Salvatore Drago Salvatore, alla guida di un autocarro Fiat Iveco 35-10, trasportava circa 4 metri cubi di rifiuti speciali di vario genere, per scaricarli successivamente in un’area recintata in contrada Bisaccia, alla periferia di Partinico.

Sul posto, ad attenderlo vi era il fratello, Giuseppe Drago, proprietario del camion, che coadiuvava le operazioni di scarico. Il successivo sopralluogo ha permesso di stabilire che sul terreno di circa 900 metri quadri, erano già stati riversati ingenti quantitativi di rifiuti speciali, tra cui pneumatici, piatti doccia, ponteggi metallici in disuso, vasche da bagno, fusti metallici per carburante, elettrodomestici, nonché due veicoli in stato di abbandono. Espletate le formalità di rito, gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma in attesa del giudizio per rito. L’area interessata, l’autocarro e i rifiuti sono stati posti sotto sequestro penale.

Hide picture Privacy Policy