TRAPPETO. MACCHIA SCURA ALLA CIAMMARITA. LA CAPITANERIA DI PORTO DISPONE IL DIVIETO DI BALNEAZIONE

divieto

La Capitaneria di Porto ha ordinato il divieto assoluto di balneazione nella spiaggia Ciammarita di Trappeto. Una consistente macchia scura nelle acque della Ciammarita ha dato il benvenuto ai turisti e agli abitanti della zona che questa mattina si sono recati in spiaggia per passare la giornata al mare. Ancora sconosciuta la provenienza dell’episodio. Il mare nero e la spiaggia deserta mettono a rischio l’attività commerciale degli stabilimenti balneari, ma sopratutto la salute dei bagnanti.
“Il comune di Trappeto – assicura l’assessore all’ambiente Salvatore Marchese – ha avviato tutti i controlli necessari per risalire all’origine della macchia scura. L’unica certezza che abbiamo in questo momento è che il problema non è legato ad una anomalia del depuratore comunale, che è di competenza della società Acque Potabili Siciliane. Abbiamo avvisato la Capiteneria di Porto e la Guardia Costiera ad accertare la provenienza effettuando tutti i controlli necessari. L’amministrazione comunale – continua Marchese – si è subito attivata per salvaguardare sopratutto la salute dei cittadini, ma anche l’immagine del nostro paese che in questo momento è gravemente a rischio considerata la stagione estiva”. Un episodio simile nelle acque di Trappeto si era già verificato lo scorso anno, ma in quel caso, la causa fu addebitata ad un guasto al depuratore comunale. Proprio giorni fa il Patto per la Salute e l’ambiente di Partinico aveva lanciato l’allarme segnalando la presenze di strani liquami in mare nella costa trappetese.

Hide picture Privacy Policy