TORRETTA. SCOPERTA PIANTAGIONE DI MARIJUANA, DUE ARRESTI

Una piantagione di circa 350 piante di canapa nascosta tra la boscaglia e composta di 10 filari irrigati attraverso un’estesa rete di tubi è stata scoperta dai Carabinieri nella zona di Piano dell’Occhio, a Torretta.
I militari della compagnia di Carini sorvegliavano la zona da qualche settimana insospettiti dai continui passaggi di due pregiudicati che, quotidianamente, all’alba ed in tarda serata facevano su e giù lungo la strada provinciale per poi sparire nelle campagne. Seguendo i due i Carabinieri hanno scoperto un’area abbandonata, recintata da un cancello, in cui era stato realizzato una sorta di orto botanico, con pompe per l’irrigazione automatizzata e una serie di attrezzi da giardiniere, utilizzati per curare le 350 piante di canapa indiana, alte circa un metro e mezzo.
I due pregiudicati, Marco La Barbera 28 anni e Isacco Urso 27 anni, sono stati arrestati e per loro si sono aperte le porte della Casa Circondariale “Uciiardone” di Palermo. Uno dei due, nelle sue attività di “giardinaggio”, si faceva aiutare dalla moglie e dalla figlia minorenne. I militari del laboratorio Analisi sostanze stupefacenti stanno analizzando i campioni raccolti per individuare la quantità di principio attivo presente nelle foglie.
Le piante, che avevano tronchi di quasi 10 centimetri, sono state distrutte. L’operazione si inquadra nella campagna di contrasto al traffico di stupefacenti condotta dai Carabinieri del Comando provinciale di Palermo, diretto dal colonnello Teo Luzi. Questo è il periodo dell’anno in cui le piante, da cui si ricava cannabis e marijuana, raggiungono la crescita maggiore. E perciò i controlli dei militari –si legge in una nota dell’Arma- continueranno in maniera serrata e rigorosa per tutta la stagione estiva, al fine di contrastare sia i coltivatori “domestici” sia le estese piantagioni. In totale dall’inizio dell’anno i carabinieri, hanno scoperto ben otto coltivazioni e sono oltre 3000 le piante sequestrate che hanno portato all’arresto di una decina di persone.

Hide picture Privacy Policy