PARTINICO. POLICENTRO, PRIMA CONFERENZA DI SERVIZI: PRIMO OSTACOLO ALLA REALIZZAZIONE

Potrebbe subire uno stop l’iter per il rilascio delle autorizzazioni per la costruzione della Policentro a Partinico. E’ quanto è emerso questa mattina nel corso della prima seduta della Conferenza di Servizi convocata alla Real Cantina Borbonica per votare il mega progetto. Alla riunione, che si concluderà in giornata, sono stati invitati decine di sindaci del palermitano e del trapanese, ma in pochi si sono presentati all’importante appuntamento che potrebbe rilanciare lo sviluppo economico dell’area del partinicese. La conferenza di Servizi ha il compito di rilasciare le autorizzazioni necessarie per avviare la costruzione del centro polifunzionale. Hanno diritto di voto i soli rappresentati della Regione Siciliana, della Provincia Regionale di Palermo, del Comune di Partinico e della CCIAA, mentre tutti gli altri amministratori comunali presenti, partecipano esclusivamente, a titolo consultivo. In mattinata durante la seduta è emerso il primo ostacolo. Una relazione dell’assessorato regionale al Territorio solleverebbe alcuni aspetti tecnici che non permetterebbero la costruzione dell’imponente struttura. La conferenza di Servizi dopo la prima riunione di oggi, tornerà a riunirsi nei prossimi giorni fino all’eventuale approvazione del progetto. Il tempo massimo per dare il via libera è di 180 giorni. Il centro polifunzionale di proprietà della società Policentro Daunia dovrebbe essere realizzata su tre lotti integrati tra loro: una superficie di vendita di 4,500 mq, 70 attività suddivise in 20,000 mq e una cittadella della moda in uno spazio di 16,000 mq con ulteriori 90 esercizi commerciali.

Hide picture Privacy Policy