RANDAGISMO. I COMUNI SI ATTIVANO PER AFFRONTARE IL PROBLEMA

I comuni si attivano per affrontare e risolvere il problema del randagismo. Dopo l’episodio del bambino aggredito, nei giorni scorsi a Partinico, gli amministratori si muovono per trovare una soluzione definitiva. Gli assessori comunali con delega al randagismo si stanno organizzando per arginare il fenomeno. Il primo passo sarà la convocazione di assemblea degli amministratori locali insieme alle autorità sanitarie per trovare insieme le soluzioni adeguate in tutti i comuni del comprensorio. Al momento, ad interessarsi direttamente al problema sono gli assessori al ramo di Terrasini, Partinico e Cinisi. “La questione – dice Roberto Conigliaro, amministratore comunale di Terrasini – non si può risolvere solamente con l’apertura dei canili. Serve l’impegno delle associazioni animaliste e di personale adeguato”. Intanto, l’Enpa a firma del Presidente Nazionale Carla Rocchi scrive : ““Siamo addolorati per quanto è successo al bimbo di Partinico e speriamo in una rapida e completa guarigione del piccolo.” “Anche in questo caso, tuttavia, le responsabilità e le colpevoli superficialità sono evidenti: c’è una preoccupante sottovalutazione del fenomeno del randagismo da parte di molti amministratori locali. Per ben due volte il presidente della Sezione Enpa di Partinico, Giuseppe Marinaro, accompagnato dall’ispettore regionale delle Guardie Zoofile Enpa per la Sicilia, Oliviero Giuca, hanno incontrato nel corso del 2010 (per la precisione a marzo e ad aprile) l’assessore comunale competente invitando l’ente locale ad affrontare in maniera organica il problema del randagismo e offrendo la collaborazione e la competenza di Enpa. Quegli incontri non hanno avuto alcuna concreta conseguenza, alcuna risposta da parte dell’amministrazione. L’esito è quello di oggi e a pagare le conseguenze di questa sottovalutazione del problema è di nuovo un bambino”. Va ricordato ancora una volta che le norme attribuiscono ai sindaci le responsabilità in materia di randagismo e che il fenomeno dei cani vaganti può e deve essere risolto in maniera efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy