MAFIA. BUSTE CON PROIETTILI E MINACCE A MAGISTRATI E GIORNALISTI

Una busta contenente un proiettile e un messaggio intimidatorio contro pm antimafia, collaboratori di giustizia ma anche giornalisti e’ stata recapitata alle redazioni palermitane del quotidiano ‘La Repubblica’ e del Giornale di Sicilia. La lettera chiusa in una busta gialla e’ stata inviata da Firenze, ed è stata già consegnata alla squadra mobile del capoluogo, per le verifiche. Nella missiva scritta a macchina e fotocopiata, si lamenta ”un vero attacco a valorosi uomini che hanno dato dignita’ al nostro paese” e si fa riferimento al Procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, al pm della Dda Nino Di Matteo, al Procuratore di Caltanissetta Sergio Lari, ma anche a Massimo Ciancimino e al pentito Gaspare Spatuzza, indicati come ”soggetti che direttamente o indirettamente subiranno le conseguenze di operazioni gia’ pianificate”. Citati anche i giornalisti della trasmissione televisiva “Anno Zero”, Michele Santoro e Sandro Ruotolo. Già lo scorso mese una lettera simile era stata recapitata, con cinque proiettili di kalahnikov, a Massimo Ciancimino, nella sua abitazione bolgonese. Anche in quell’occasione si faceva riferimento ai magistrati Antonio Ingroia, Nino Di Matteo e Sergio Lari e agli altri personaggi citati nella missiva invita ieri a ‘Repubblica’ e al Giornale di Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy