CARINI. SPARITE 14 SALME DA UNA CAPPELLA GENTILIZIA AL CIMITERO

Nel gennaio del 2009 il carinese, Maurizio Passalacqua, recatosi al cimitero in occasione della sepoltura di un’anziana zia fece una sconcertante scoperta: mancavano la salma di un suo parente morto negli anni ’30 da una fossa a pagamento, al posto della tomba era stata edificata un’altra cappella. Dopo un più accurato controllo si accorse che le bare mancanti dalle cappelle gentilizie dai suoi avi, i baroni Canepa Ballerini, erano in tutto 14. Passalacqua ha chiesto spiegazioni al personale del cimitero e dopo aver ricevuto spiegazioni insoddisfacenti ha sporto due diverse querele ai carabinieri e ha anche scritto al Comune senza ricevere risposta. La Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta su questa sparizione di bare e i carabinieri della Compagnia di Carini stanno indagando per ricostruire quello che è avvenuto al cimitero negli anni scorsi. I PARTICOLARI NEL TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy