BORGETTO. LA COMUNITÀ RELIGIOSA CELEBRA LA MADONNA DEL ROMITELLO

Una forte devozione lega i fedeli al culto della Madonna del Romitello. Ritenuta miracolosa, richiama a se ogni anno migliaia di pellegrini. Già da giorni infatti, i fedeli dei paesi limitrofi a Borgetto, raggiungono a piedi e spesso scalzi, il santuario di Maria Santissima del Romitello. Una tradizione religiosa che affonda le sue radici alla fine del 1800, quando l’immagine della Madonna col Cristo Morto sulle ginocchia, fu dichiarata sacra e il 27 agosto 1922 la Madonna fu incoronata. La chiesa fu costruita nel 1460 per opera del benedettino Giuliano Mayali. Inizialmente l’edificio era un semplice e piccolo oratorio ad uso privato. Fu costruito nel luogo in cui, secondo la storia, fece più volte apparizione la Madonna Addolorata. Nel 1920 il santuario fu affidato ai Padri Passionisti che fino oggi vi risiedono. Un’ampia ala è dedicata all’esposizione degli ex voto dei devoti. Occhi d’argento, arti in metalli preziosi ma anche gioielli vengono donati alla Madonna per Grazia ricevuta. Il 10 maggio, per la comunità religiosa di Borgetto, rappresenta non solo un momento di fede ma anche una festa che si conclude in serata con la processione dell’immagine della Madonna del Romitello che dal santuario arriva a percorrere le vie del paese dove resterà per circa un mese e verrà esposta in Chiesa Madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy