SANITA’. NORME-GUIDA PER L’USO DELLA PILLOLA RU-486

L’interruzione volontaria di gravidanza con metodo farmacologico, con l’impiego del farmaco RU-486, sara’ praticabile in Sicilia solo con il ricovero ordinario fino alla verifica della completa espulsione del feto, che normalmente avviene dopo tre giorni.
Lo ha stabilito l’assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, che ha gia’ inviato ai manager delle aziende sanitarie un documento di indirizzo nel quale viene definito il percorso terapeutico per l’interruzione volontaria di gravidanza farmacologica, che sara’ effettuata nel rispetto delle procedure fissate dalla legge 194 del 1978.
Le linee-guida prevedono anche un foglio informativo da consegnare alla donna al momento della richiesta di interruzione volontaria di gravidanza, il modello di consenso informato e il foglio informativo che sara’ consegnato alla paziente al momento delle dimissioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy