ITALTEL. SCIOPERANO I DIPEDENTI

L’Italtel ha disdetto con otto mesi di anticipo, i contratti di solidarietà per 1.400 dipendenti: frutto di un accordo siglato al ministero del Lavoro nel giugno 2009, dovevano scadere il 31 dicembre 2010. Allo stabilimento di Carini sono stati disdetti circa 200 contratti su 235 lavoratori. “Adesso, interrotti i contratti di solidarietà, l’azienda può inviare a tutti la lettera di cassa integrazione”, dice Anna Maria Cernigliaro, delle Rsu Italtel di Carini. Ieri i lavoratori sono usciti in anticipo, alle 15.30, mentre da questa mattina è in corso a Carini un’assemblea per decidere altre iniziative di lotta. “Si sta scrivendo in questi giorni una pagina molto triste della storia di Italtel.- scrivono in una nota i dipendenti – E’ fondamentale in questi difficili momenti, l’unità di tutti, lavoratori, lavoratrici, delegati e Sindacato per fronteggiare i problemi drammatici in cui si trova l’Azienda, a partire dalla sua sopravvivenza e dal suo futuro sempre più incerto con le gravi conseguenze occupazionali.”
I lavorarori Italtel dopo l’assemblea di queasta mattina, dalle 2 hanno iniziato lo sciopero davanti i cancelli dello stabilimento carinese.
Dipendenti e sindacati lamentano inoltre un comportamento antisindacale dell’azienda che ha deciso unilateralmente la disdetta dei contratti di solidarietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy