CARINI. PROTESTANO I 50 LAVORATI SMA LICENZIATI DAVANTI NUOVO CENTRO COMMERCIALE AUCHAN

Protestano i 47 dipendenti licenziati a marzo dal punto vendita Cityper di via Ingham nel quartiere Brancaccio di Palermo. I lavoratori dal mese scorso sono in cassa integrazione, dopo che Sma ha deciso di chiudere l’esercizio commerciale palermitano. I lavoratori licenziati, sul piede di guerra, questa mattina hanno manifestato davanti la struttura del nuovo centro commerciale di Carini, che dovrebbe aprire nel mese di maggio. Tra gli 80 negozi aprirà anche un nuovo ipermercato Auchan, società che gestisce anche i punti vendita Sma e Cityper. I dipendenti in cassa integrazione sono sopratutto palermitani, ma ci sono anche alcuni carinesi, capacensi e isolani. “Nella nuova struttura – scrive in una nota la segreteria regionale Uiltucs – sorgerà l’ipermercato Auchan, la cui società risulta essere il maggiore azionista della Sma. Riteniamo gravissimo che un’azienda crei occupazione e nuovi posti di lavoro, utilizzando le agevolazioni fiscali e contributive previste dalle norme nazionali, lasciando a casa cinquanta lavoratori che direttamente o indirettamente gli appartengono”

Da Auchan arriva una nota sul sit-in di oggi “SMA SpA è un’azienda indipendente da Auchan SpA, con un management diverso e operante in totale autonomia. Pertanto – si legge ancora nella nota – la decisione di chiudere il punto di vendita di Palermo Ingham è da inserirsi in politiche di gestione assolutamente estranee all’ambito decisionale e operativo di Auchan SpA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy