CARINI. IN FIAMME CAMION CON CELLA FRIGO

La cabina di un camion Iveco con cella frigo, in sosta da tempo in via Don Milani, nell’area industriale di Carini, è stata distrutta da un incendio esploso ieri mattina, verso le 7. I danni ammontano a circa 3 mila euro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Palermo che non hanno rinvenuto tracce evidenti per poter risalire alla matrice del dolo, ma i carabinieri della stazione di Villagrazia di Carini non intendono escludere alcuna ipotesi e indagano per accertare le cause del rogo. Già, perchè l’automezzo è di proprietà di G.T.B., un pregiudicato del luogo con diversi precedenti penali. Ad alimentare i sospetti degli investigatori sembra essere l’uso che venisse fatto dell’autoveicolo andato in fiamme. Il pesante mezzo, vecchio e privo di copertura assicurativa, infatti, pare che si trovasse in sosta in Via Don Milani, davanti ai magazzini Gs, ormai da molto tempo, e che lo stesso venisse utilizzato da alcuni trasportatori per stoccare temporaneamente dei prodotti caseari nella cella frigo; formaggi che venivano successivamente caricati da altri mezzi per la distribuzione. Una sorta di deposito fisso di latticini, ma sulle ruote. Diverse le ipotesi al vaglio dei carabinieri della compagnia di Carini che non escludono la matrice dolosa dell’incendio. “A qualcuno la presenza costante di questo camion parcheggiato sulla strada potrebbe aver dato fastidio, o peggio – riferiscono gli investigatori – dietro l’utilizzo dello stesso, potrebbero celarsi attività dubbie su cui far chiarezza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy