TRATTATIVA STATO-MAFIA. DE DONNO SI AVVALE DELLA FACOLTA’ DI NON RISPONDERE

L’ex colonnello dei carabinieri del Ros Giuseppe De Donno, indagato con l’ipotesi di violenza o minaccia a corpo politico-istituzionale dello Stato, non ha risposto, ieri pomeriggio, ai pm Nino Di Matteo e Paolo Guido. L’ex ufficiale, che da qualche anno ha lasciato l’Arma, è coinvolto nell’indagine sulla cosiddetta trattativa fra Stato e mafia, ma ha preferito avvalersi della facoltà di non parlare.
De Donno, secondo Ciancimino jr, sarebbe stato uno dei protagonisti degli incontri fatti da esponenti istituzionali nei confronti dei boss per fermare la stagione delle stragi del 1992. Tra le fonti di prova che i pm hanno elencato all’ex capitano del Ros, anche le testimonianze dell’ex guardasigilli Claudio Martelli e dell’ex direttore degli Affari penali del ministero della Giustizia, Liliana Ferraro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy