STRAGI DEL 93. NUOVO ARRESTO

La Dia di Firenze, stamane, ha eseguito a Viterbo un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere nei confronti di Francesco Tagliavia, 56 anni, indagato per i delitti di strage, devastazione, detenzione di un ingente quantitativo di materiale esplosivo ed altri.

Tagliavia, in concorso con altre persone, tra cui Leoluca Bagarella, Giovanni Brusca, Filippo Graviano, Giuseppe Graviano, Matteo Messina Denaro, Bernardo Provenzano, Salvatore Riina, Vittorio Tutino, accusate dello stesso disegno criminoso attuato per finalita’ di terrorismo e di eversione dell’ordine costituzionale, nonche’ per agevolare l’attivita’ dell’associazione cosa nostra, avrebbe contribuito alla realizzazione degli attentati commessi, tra il ’93 e il ’94, a Roma, Firenze, Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy