PARTINICO. ATTENTATO INCENDIARIO

Un’altra intimidazione con il fuoco ieri sera a Partinico. Ignoti, stavolta, non hanno aspettato che si facesse notte fonda per agire nei pressi di contrada Raccuglia. Alle 21,45 circa, hanno appiccato un’incendio ad un furgone Iveco Daily di proprietà di una donna, T.A. di 40 anni, ma di fatto in uso al marito che è un venditore ambulante di frutta e verdura. I malviventi, indisturbati da occhi indiscreti, hanno cosparso di benzina sia l’automezzo che la ringhiera davanti al quale era parcheggiato ed innescato il rogo. Il furgone era parcheggiato in Via Biagio Petrocelli, davanti l’abitazione in cui vive la coppia. Fortunatamente, le fiamme hanno danneggiato parzialmente la parte anteriore del mezzo. Sono stati gli stessi proprietari ad accorgersi di quanto stesse accadendo e a spegnere l’incendio, limitando notevolmente i danni, ancor prima che arrivasse la squadra dei vigili del fuoco del locale distaccamento. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Partinico che assieme ai pompieri hanno potuto accertare la matrice dolosa dell’incendio. E’ stato rinvenuto, infatti, il contenitore del liquido infiammabile utilizzato dagli attentatori e anche un guanto. Ascoltata la coppia di coniugi, entrambi hanno riferito ai militari di non avere mai avuto alcuna richiesta estortiva e di escludere comunque, eventuali ritorsioni personali. Secondo alcune indiscrezioni, però, il venditore ambulante sarebbe imparentato con il titolare dell’autosalone di Viale dei Platani, preso di mira lo scorso fine sttimana da ignoti attentatori. Le indagini dei carabinieri ruotano a 360 gradi. Nessuna pista investigativa – dicono – verrà esclusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy