MONREALE. LA CANTINA KAGGIO DIVENTA PALCOSCENICO PER GIOVANI

Domani mattina, a partire dalle 10, con canti, balli e spettacoli teatrali in occasione della Giornata della legalita’ dei 750 studenti monrealesi nei locali della cantina Kaggio di Monreale. I giovani saranno i veri protagonisti di questa giornata che avra’ come cornice uno dei beni simbolo della lotta alla mafia, confiscato dalla mafia ai boss. La manifestazione, che prevede anche una degustazione dei prodotti coltivati sulle terre confiscate a Cosa Nostra, e’ stata organizzata dal Comune di Monreale e dagli istituti scolastici della citta’ normanna con il patrocinio della Provincia di Palermo e del Consorzio Sviluppo e Legalita’. A ricevere le scolaresche, il sindaco Filippo Di Matteo, l’assessore ai Beni Confiscati Salvino Caputo, il presidente della commissione regionale Antimafia Calogero Speziale, il vicepresidente della Provincia Piero Alongi, il prefetto Giancarlo Trevisone, il questore Alessandro Marangoni, il presidente ed il direttore del Consorzio Sviluppo e Legalita’, Giuseppe Siviglia e Lucio Guarino. “Dobbiamo continuare a investire sui giovani – dice Di Matteo – per far si’ che abbiano sempre come punto di riferimento le istituzioni e il rispetto delle regole”. “Abbiamo voluto promuovere tale iniziativa – aggiunge Caputo – per inculcare nelle nuove generazioni, il sentimento della solidarieta’ e del rispetto verso gli altri. I ragazzi oggi vivono in un clima piu’ sereno grazie all’enorme lavoro che in questi anni e’ stato fatto dallo Stato nei confronti della lotta alla mafia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy