BORGETTO. INAUGURATA LA “MOSTRA DELL’ARTIGIANATO E DELL’ARTE”.

Inaugurata ieri sera a Borgetto la “mostra dell’artigianato e dell’arte” promossa dall’Amministrazione municipale, assessorato alle attività produttive, in collaborazione con l’Unione dei Comuni Montelepre-Borgetto e la locale associazione Giovanni Paolo II, in occasione delle tradizionali “Mense di San Giuseppe”. Un’ evento unico nel suo genere per il paese; infatti per la prima volta le opere prodotte dagli artigiani si sono unite alle opere d’arte prodotte dall’estro di cinque giovani artisti locali: Chiara Polizzi, Maria Francesca D’Amico, Agata Vicari, Stefania Liparoto e Massimo Barbaro e dallo scultore Gianfranco Ragusano. In vetrina manufatti di diverso genere: dai lavori in legno al Santuario di Santa Rosalia e della Madonna del Ponte, fedelmente riprodotti da Giovan Battista Leto, ai pregiati tessuti e monili. All’interno della Biblioteca Comunale, dove è stata allestita la mostra una sezione è stata dedicata ai giochi del ‘900, ricostruiti dall’ebanista Agostino Barretta e Antonino De Lisi. Ospite d’onore ieri sera all’inaugurazione della “mostra dell’artigianato e dell’arte” l’etnoantropologo Ignazio Buttitta, docente all’Università degli Studi di Palermo e nipote dell’omonimo poeta che ha vissuto proprio a Borgetto.
LE INTERVISTE NEL TG
La mostra dell’arte e dell’artigianato resterà aperta fino a domenica 21 marzo.
E sempre ieri sera a Borgetto, al Belvedere, l’Amministrazione Comunale ha organizzato la sagra del pane e della ricotta, accompagnati dal buon vino. Due prodotti tipici della tradizione borgettana, scelti proprio per esaltare le peculiarità del paese.
A rendere più armoniosa l’atmosfera, il coro degli allievi della scuola di canto della partinicese Maria Autovino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy