BALESTRATE. SALTA IL CARNEVALE – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

BALESTRATE. SALTA IL CARNEVALE

Salta il Carnevale di Balestrate. L’Associazione Terzo Millennio ha rinunciato al contributo di 15 mila euro e al terreno concesso dall’Amministrazione Comunale qualche giorno fa. Secondo quanto riportato dal blog Paese Notizie, gli organizzatori avrebbero rinunciato perché non hanno i fondi per realizzare il capannone, dove costruire e custodire i carri carnevaleschi.

E adesso arriva pure la beffa. Con un ritardo mostruoso, il Comune ha concesso un terreno alla Terzo Millennio, che organizza il Carnevale, per realizzare un capannone dove poter costruire i carri. Ma la Terzo Millennio, dopo una riunione, ha rinunciato pure all’area perchè non ha fondi per realizzare il capannone. Intanto l’associazione presieduta da Salvatore Vitale ha rinunciato pure ai 15 mila euro che il Comune aveva stanziato per il prossimo Carnevale e per quello d’estate, “a causa della mancanza di locali idonei per la costruzione dei carri”.

Finisce così nel peggiore dei modi la vicenda del Carnevale di Balestrate. I problemi erano iniziati dopo che il proprietario dell’ex cantina sociale aveva rinunciato a concedere il terreno e i capannoni dove la Terzo Millennio, d’inverno, aveva lavorato per realizzare i carri. L’associazione si era allora spostata nei capannoni di proprietà della famiglia Farina, ma ben presto sono sorti dei problemi anche per via di alcune prese di posizione del proprietario che hanno creato tensione.

A quel punto è arrivata la rottura e la Terzo Millennio ha rinunciato al capannone in affitto annunciando di non essere più in grado di organizzare in tempo la manifestazione. Il sindaco Tonino Palazzolo ha cercato di risolvere la questione senza esito. Infatti sin da febbraio 2009, quindi dal precedente Carnevale, si era discusso della necessità di nuovi locali dove realizzare i carri. Ma la concessione del terreno è arrivata a poco tempo dalla nuova edizione della festa in maschera e per giunta non ha tenuto conto dei costi per realizzare il capannone. E così, l’ennesimo pasticcio dell’amministrazione è stato compiuto.
DA PAESE NOTIZIE.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.