Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

NATALE CON IL FUOCO A PARTINICO E DINTORNI

Natale con il fuoco nel circondario del partinicese a causa di alcuni incendi, ad immobili e auto, la cui natura non è stata ancora accertata del tutto.
L’estenuante lavoro per i vv. ff. è cominciato il 24 sera quando è stato richiesto il loro intervento a terrasini dove a causa del forte vento, una insegna di un bar in via carlo alberto dalla chiesa stava rischiando di precipitare rovinosamente al suolo. Gli uomini del comandante Giangrande, giunti sul posto, hanno dovuto chiedere l’ausilio di una scala e di una gru, che sono giunti da palermo, permettendo la rimozione dell’enorme insegna che rischiava di arrecare pericolo per l’incolumità pubblica. Dopo pochi muniti, secondo intervento a Balestrate in c/da patti giudeo nelle vicinanze delle case ragona. Questa volta i VV FF sono intervenuti per domare un incendio le cui cause sono tutt’ora al vaglio degli organi inquirenti.
Neanche il tempo di finire e alle ore 20.30, nuovo intervento per una fiat uno andata in fiamme in c/da turrisi a partinico, nei pressi della sicilconad. I poliziotti del commissariato di partinico, diretti dal vice questore Fabio Giordano, stanno conducendo le indagini per risalire alle cause del rogo, mentre i carabinieri hanno ritrovato, parcheggiata di fronte la scuola archimede di partinico, un’altra fiat uno rubata. Il frenetico lavoro degli uomini dei vigili del fuoco, tuttavia non trovava ancora sosta, e alle 23.30 della sera di natale è scattato ancora l’allarme per un’altra automobile andata in fiamme, un’altra fiat uno. Questa volta , le indagini hanno rilevato trattarsi di un veicolo rubato a terrasini.
Trascorsa la notte, il lavoro per i vigili è ricominctao nella giornata del 25. Intorno alle 10.15 l’allarme è arrivato da cinisi per un incendio di vaste dimensioni che ha interessato alcuni rifiuti accatastati nei pressi del campo sportivo. Sfortunatamente, il rogo si è propagato ad un’automobile parcheggiata nelle vicinanze che è stata distrutta dalle fiamme. Archiviato il natale è stata la volta di santo stefano. L’allarme al centralino dei vv.ff. è scattato intorno alle ore 16.20, a causa di un altro grave incendio scoppiato nel tetto coibentato di un’abitazione al terzo piano di via della vite a Partinico. L’appartamento non era ultimato, nemmeno nei muri perimetrali, ed era usato dai proprietari come ripostiglio. Un impianto elettrico rudimentale e di fortuna potrebbe aver dato luogo ad un corto circuito che ha scatenato il terribile incendio.
Gli interventi dei giorni scorsi hanno messo in risalto le problematiche inerenti le fonti di approvviogamento dei VV FF e lo stato di usura in cui versano i mezzi da loro utilizzati. Assisitiamo ad un rimpallo di responsabilità – afferma il comandante Giangrande – ma reiteriamo agli organi di competenza un intevento urgente per rendere più efficiente e sicuro – conlcude Giangrande – più di quanto non sia adesso il nostro lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.