PARTINICO. INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE RENZO DI TRAPANI SU “PALIO DELLA BOTTE” – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

PARTINICO. INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE RENZO DI TRAPANI SU “PALIO DELLA BOTTE”

OGGETTO: Interrogazione sulla partecipazione al “Palio della Botte delle Città del Vino 2009”.-

Il sottoscritto Consigliere Comunale,
premesso che il nostro Comune ha partecipato al Palio della Botte delle Città del Vino 2009, svoltosi il giorno 6 settembre u.s. a Sabbionara d’Avio (Tn), manifestazione che aveva lo scopo di promuovere i prodotti vinicoli del territorio;
considerato che, da parte dell’amministrazione comunale, erano state fatte precise rassicurazioni in merito alle spese per la partecipazione al predetto palio, specificando che tutte le spese sarebbero state sostenute dal Comune ospitante, quindi, dal Comune di Avio (Tn);
constatato invece che con determinazione del settore Promozione Culturale, Sport e Pubblica Istruzione, R.G. n. 1358 del 24/08/2009, sono state impegnate € 2.600,00 per la partecipazione al predetto evento, di cui € 2.000,00 come spese di viaggio ed € 600,00 come anticipazione per le spese di soggiorno;
constatato inoltre che con successiva determinazione R.G. n. 1606 del 22/09/2009, è stato approvato il rendiconto delle spese sostenute per il soggiorno per un importo complessivo di € 1.048,42;
considerato, quindi, che l’importo complessivo a carico del Comune di Partinico, per la partecipazione al palio, è stato di € 3.048,42;
considerato che gran parte dei giustificativi di spesa prodotti non rispondono alla normativa vigente in materia fiscale, che molte spese non sono riconducibili alla partecipazione al palio della botte e sono state sostenute anche oltre la data di svolgimento del palio stesso;
considerato che la manifestazione si è conclusa il giorno 6 settembre, mentre la delegazione del Comune di Partinico è rientrata in sede nella serata del giorno 8 settembre;
INTERROGA la S.V.
per conoscere:
la composizione della delegazione che ha partecipato al palio della botte;
quali aziende vinicole sono state coinvolte nello spazio espositivo assegnato al Comune di Partinico;
per quale motivazione è stato previsto il rientro il giorno 8 settembre e non subito dopo la conclusione della manifestazione (6 settembre);
come giustifica le palesi incongruenze che emergono dalla documentazione fiscale prodotta per la rendicontazione delle spese;
come giustifica le spese effettuate all’interno di un noto parco divertimenti del veronese, le spese per il noleggio di un furgone “Ducato”, le spese per l’acquisto di materiali personali, le spese per i pranzi consumati nei giorni 7 ed 8 settembre, dopo la conclusione del palio;
se, in un periodo di così grande crisi e difficoltà economica, non ritiene offensivo per l’intera cittadinanza un simile sperpero di soldi pubblici, mentre, di contro, si tenta di giustificare la propria inoperosità a causa delle magre casse comunali e si chiedono ai cittadini continui sacrifici aumentando tutte le tasse;
infine, se non ritiene opportuno, in autotutela, di dare indicazioni agli uffici affinché si provveda alla revoca immediata della determina R.G. n. 1358 del 24/08/2009 e n. 1606 del 22/09/2009 facendosi carico, assieme agli altri componenti della delegazione, di restituire le somme ricevute come rimborso per tali inopportune spese.
Si attende risposta ai sensi di quanto previsto dall’art. 26 del vigente regolamento del Consiglio Comunale.
L’INTERVISTA NEL TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.