CINISI. SEQUESTRATO CANTIERE PERICOLOSO, DENUNCIATO OTTANTENNE – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

CINISI. SEQUESTRATO CANTIERE PERICOLOSO, DENUNCIATO OTTANTENNE

Continuano nella Provincia i controlli a tappeto dei carabinieri sul rispetto della normativa sulla sicurezza nei cantieri edili. L’ennesima denuncia riguarda un ottantenne di Cinisi P.G., che aveva commissionato la costruzione di un edificio, in via Sbacchi. I militari della Compagnia di Carini, gli hanno contestato una serie di violazioni, quali l’omissione della redazione di documento di valutazione dei rischi, dell’informazione ai lavoratori circa i rischi dell’attività svolta, la collocazione dei servizi igienici per gli operai, l’adozione di precauzioni volte ad evitare pericolo di caduta delle persone, e il mancato utilizzo di sistemi di protezione individuale. Il “pericoloso” cantiere è stato perciò posto sottosequestro.
“I Carabinieri di Palermo sono molto attenti in materia di sicurezza sul lavoro. La considerano un obiettivo operativo di rilievo. Intervengono sia con personale delle stazioni sia con quello dei Nuclei Ispettorato del Lavoro”, dice il comandante provinciale dell’Arma, Teo Luzi. “E’ un problema piu’ che mai scottante – continua Luzi -, che deve costituire oggetto di costante impegno nel presente e nel futuro, di cui ognuno di noi deve sentire tutto il peso umano e sociale. Non esistono soluzioni radicali e facili. Occorre vigilare con piu’ costanza sul rispetto delle norme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.