ISOLA DELLE FEMMINE. “RINASCITA ISOLANA” PRESENTA INTERROGAZIONI AL SINDACO – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

ISOLA DELLE FEMMINE. “RINASCITA ISOLANA” PRESENTA INTERROGAZIONI AL SINDACO

rinascita
Il gruppo consiliare “Rinascita Isolana” che tra gli scranni dell’assise siede all’opposizione ha presentato una serie di interrogazioni al sindaco di Isola delle Femmine Gaspare Portobello. Sul banco anche la questione dell’Ato Idrico, i consiglieri chiedono di conoscere i contenuti dell’accordo sottoscritto e di ricevere informazioni circa il personale del Comune transitato alle dipendenze dell’ente consortile, di sapere delle eventuali modifiche tariffarie applicate all’utenza, di ricevere chiarimenti in ordine all’assunzione. Il documento è indirizzato anche all’assessore ai Servizi a rete. Un’altra interrogazione rivolta al sindaco Portobello, concerne l’inquadramento del Comandante del Corpo di Polizia Municipale nella categoria giuridica D3, presentata il 5 giugno che ha trovato risposta –scrivono i consiglieri di Rinascita Isolana- a 48 ore dalle ultime elezioni amministrative. E ancora i consiglieri di minoranza scrivono sulla Convenzione con la Maggioli S.p.a. per la gestione delle aree di sosta a pagamento ed interrogano Portobello sulle le ragioni per cui il parcheggio sito nell’area ex Itas non sia stato ricompreso nelle aree destinate alla sosta a pagamento e la sua apertura risulti funzionale alle esigenze della struttura balneare limitrofa. Infine i consiglieri di “rinascita Isolana” interrogano anche l’Assessore alla Protezione Civile, sui rapporti dell’Amministrazione Comunale con le associazioni presenti sul territorio – Polaris, Volontari di Protezione Civile e Vigili del Fuoco in congedo, Guardia Costiera Ausiliaria, Associazione Nazionale Carabinieri – alle quali è stato chiesto di abbandonare gli immobili loro concessi in comodato d’uso salvo versamento di un canone mensile. La crisi finanziaria in cui versa il nostro Comune –scrivono nell’interrogazione i consiglieri di opposizione- non può certo trovare soluzione nella riduzione dei già minimi interventi in favore delle associazioni operanti sul territorio: l’iniziativa non ripugna esclusivamente alla logica pluralista e sociale che dovrebbe animare il governo degli enti locali, ma appare anche scorretta dal punto di vista delle formalità giuridiche e illogica dal punto di vista economico. Perciò chiedono al sindaco quali ragioni hanno ispirato la sua scelta, in forza di quali criteri si siano scelte le associazioni cui non destinare la comunicazione e quali linee-guida si seguiranno in futuro per consentire a chi si impegna nel sociale di contare sul doveroso sostegno dell’Amministrazione. I consiglieri del gruppo “Rinascita Isolana” chiedono infine al sindaco o all’assessore competente le ragioni per cui si è stipulata una convenzione con un’Associazione di Volontari di Protezione Civile con sede in Monreale, quando nel Comune di Isola delle Femmine sono presenti associazioni di volontari che in passato hanno operato proficuamente, ottenendo tra l’altro riconoscimenti formali dalla stessa giunta Portobello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.