CONTROLLI DEI CARABINIERI IN TUTTE LE SCUOLE DELLA PROVINCIA

Controlli a campione, nelle scuole elementari, medie e negli istituti superiori di Palermo e della provincia, impiegheranno 250 carabinieri del comando provinciale.

L’obbiettivo dell’operazione, disposta dalla Prefettura di Palermo, è di dare una giusta cornice di sicurezza ai ragazzi di tutte le scuole della Provincia, in occasione dell’ingresso e dell’uscita dagli istituti scolastici.

I militari dell’Arma territoriale saranno supportati da unità cinofile antidroga, equipaggi del Nucleo Radiomobile, personale della Compagnia Intervento Operativo del 12° Battaglione Carabinieri di Palermo e da personale del Nucleo Investigativo in abiti civili.
Verranno impiegate anche le pattuglie “miste” di Carabinieri e Militari del 6° Reggimento Bersaglieri Trapani, utilizzate nell’ambito dei servizi interforze “Strade Sicure”. Tra i protagonisti dell’operazione ci saranno anche i pastori tedeschi “Lukas” e “Samsons”, tra le migliori unità cinofile antidroga, in forza al Nucleo Carabinieri di Palermo Villagrazia.
Questa iniziativa mira anche a tranquillizzare le famiglie e a garantire la presenza delle Istituzioni per salvaguardare la sicurezza dei giovani; a tal fine i Carabinieri di Palermo, chiedono alla cittadinanza di partecipare attivamente a questa campagna segnalando all’utenza “112” del Pronto Intervento, eventuali comportamenti poco corretti e persone sospette che si potrebbero aggirare nei pressi delle scuole.
Il comando provinciale di Palermo organizzerà durante l’anno scolastico, incontri sul tema della “cultura della legalità”, al fine di rassicurare i dirigenti scolastici e i genitori sul costante controllo delle zone nei pressi delle scuole palermitane. Infatti la presenza dell’Arma sul territorio ha lo scopo di contrastare l’attività degli spacciatori e di eventuali malintenzionati, ma sopratutto di sensibilizzare gli studenti sul consumo di droghe e sostanze stupefacenti.

“Per l’anno scolastico 2009-2010 – dichiara Teo LUZI, Comandante Provinciale dei Carabinieri, nel quadro delle iniziative predisposte dalla Prefettura, i militari eseguiranno specifici servizi preventivi, non repressivi, per garantire la sicurezza dei ragazzi che entrano ed escono dagli istituti e per tranquillizzare i genitori.
I servizi saranno garantiti con cadenza periodica innanzi tutte le scuole della provincia.
Tra gli obiettivi – afferma Teo Luzi – vi è quello di scoraggiare atti di bullismo, la diffusione di stupefacenti “leggeri” ed incentivare l’uso del casco da parte di coloro che usano motoveicoli.
I servizi – continua Luzi – sono stati predisposti auspicando un rapporto collaborativo tra Carabinieri, genitori e Autorità scolastiche nella consapevolezza che i ragazzi possono essere oggetti di aggressione di varia natura.
Si invitano i genitori – conclude il comandante – a richiedere l’intervento dei Carabinieri quando vengono rilevate situazioni cosiddette anomale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy