Ven. Gen 24th, 2020

Castellammare del Golfo, contenuto l’aumento del costo del pane ad € 2,60 al Kg

Da lunedì prossimo, a Castellammare del Golfo,  il pane costerà 2 euro e 60 centesimi al chilogrammo cioè 40 centesimi in più e non ottanta come i panificatori avevano stabilito in precedenza. Ciò grazie alla mediazione curata dal sindaco Nicola Rizzo e dall’Assessore alle attività Produttive Vincenzo Abate che hanno convocato tutti i fornai della cittadina turistica a Palazzo Crociferi per chiedergli di rivedere la propria decisione. I panificatori, infatti,  avevano previsto di far  lievitare il prezzo del pane, attualmente venduto a 2 euro e 20 centesimi  al Kg, a 3 euro. Un rincaro ritenuto eccessivo dall’amministrazione comunale. «Siamo intervenuti sul problema del rincaro rappresentatoci in particolare da fasce deboli della comunità ed arrivati ad una soluzione condivisa – spiegano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore Vincenzo Abate- e ad un rincaro limitato poiché il nostro unico fine è stato quello di mediare perche si arrivasse ad un aumento che non danneggi chi produce e vende il pane, tantomeno gli acquirenti ed in particolare chi ha più difficoltà economiche e si vede costretto a grandi sforzi per l’acquisto quotidiano. L’accordo sul prezzo del pane è una soluzione ragionevole per i consumatori ma anche per i panificatori poiché certamente anche le vendite non subiranno cali netti e si manterranno più costanti. Ringraziamo i panificatori e le associazioni di settore che hanno partecipato all’incontro e –concludono il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore Vincenzo Abate- presa la decisione più equa possibile per tutti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.