Lun. Dic 9th, 2019

Carini, al castello percorsi emozionali contro la violenza sulle donne (Video)

Non a caso, a Carini, la giornata internazionale contro la violenza sulle donne viene celebrata il 4 dicembre, data in cui, nel 1563,  venne perpetrato il primo femminicidio della storia locale, quello della Baronessa Laura Lanza di Trabia, uccisa dal padre Cesare per l’adulterio commesso. Un omicidio che all’epoca venne classificato e  giustificato come un delitto d’onore.  “Profumo di Donna, Essenza di Vita” è il titolo del convegno promosso per l’occasione dal distretto socio sanitario 34, che vede Carini comune capofila e che coinvolge anche le municipalità di Terrasini, Cinisi, Torretta, Capaci ed Isola Delle Femmine. Un evento organizzato in collaborazione con le cooperative Iside, Nido d’Argento, Societate, Ideazione e Amanthea che ha previsto, oltre agli aspetti formativi e di approfondimento per gli operatori del settore, anche percorsi emozionali tra storia e cultura. Le varie stanze del Castello di Carini, infatti,  sono state teatro di diverse attività esperienziali, grazie al contributo degli attori Salvo Capizzi, Giusy Ferranti, Massimiliano Formisano, Pietro Baglio, Salvatore Nereo Salerno e Calogero Salamone, con l’obiettivo di indagare sulla tematica della violenza sulle donne. Partendo da un forte legame con la realtà del territorio, è stata ripercorsa la storia della Baronessa Laura Lanza di Trabia per raccontare l’esperienza di una donna vittima di femminicidio e riflettere su possibili percorsi di libertà ed emancipazione femminile. Scopo ultimo del percorso è la risignificazione in positivo della condizione della donna oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.