Ven. Nov 22nd, 2019

Giardinello, individuati e denunciati gli autori del furto e del raid vandalico a scuola

Sono stati denunciati a piede libero i cinque ragazzi, tutti di Giardinello che, si sono resi responsabili del reato di furto aggravato e danneggiamento. Due di loro E.C. e C.L.R. sono diciottenni, gli altri tre sono tutti quindicenni. Nel giro di poche ore dall’incursione notturna perpetrata ai danni del Plesso Giovanni Falcone dell’Istituto Comprensivo Alessandro Manzoni di Giardinello, i carabinieri della stazione di Montelepre, guidati dal comandante Roberto Chilla,  sono riusciti ad individuare e a deferire all’autorità giudiziaria gli autori della bravata che ha scosso l’intera comunità. Un risultato investigativo frutto della conoscenza capillare del territorio e dei suoi abitanti, da parte dell’arma, tale da riuscire a risolvere brillantemente il caso in giornata. Si tratta di cinque ragazzi che vivono in famiglie per bene del paese. Una batosta per i loro genitori, ignari di tutto, nel vedersi arrivare i militari in casa e scoprire le azioni insane di cui si sarebbero resi responsabili i propri figli. Nella notte tra martedi  e ieri, i cinque, si sono introdotti all’interno dell’edificio scolastico dilettandosi a spargere per terra del materiale didattico, imbrattando arredi e pareti interne con vernice di colore rosso e profanando pure oggetti sacri. Un crocifisso ligneo è stato ritrovato in un bagno, mentre una statuetta raffigurante la Madonna è stata posizionata davanti l’ascensore. Azioni sacrileghe che hanno particolarmente sconcertato la comunità che adesso chiede all’arciprete del paese Don Claudio Gulino preghiere di riparazione. Ma i barbari non si sono limitati ad arrecare danni alla scuola, hanno pure derubato cinque computer portatili e due televisori che erano custoditi all’interno dei laboratori didattici della struttura. Apparecchiature tecnologiche che i carabinieri hanno rinvenuto in una delle loro abitazioni. La refurtiva è stata tutta recuperata e questa mattina è già stata restituita al dirigente scolastico Tiziana Cannavò che, ha apprezzato la tempestività dell’intervento dei militari dell’Arma e il ritrovamento di quanto depredato, poichè necessario per lo svolgimento delle lezioni riprese regolarmente oggi. Un plauso ai carabinieri della stazione di Montelepre viene espresso anche dal sindaco di Giardinello, Antonio De Luca che, ringrazia il comandante Roberto Chilla per la solerzia con cui sono riusciti a dare un volto agli autori del furto  e dei danneggiamenti.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.