Ven. Nov 22nd, 2019

Alcamo, imprenditore in manette per detenzione ai fini di spaccio di cocaina

In manette un imprenditore di Alcamo per trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta le 32enne Pietro Todaro, colto in flagranza di reato dagli uomini del locale commissariato di Polizia di Stato. Nell’ambito di servizi predisposti per il contrasto dei reati in materia di stupefacenti, i poliziotti hanno effettuato,  nel week-end appena trascorso,  numerosi controlli su strada e, in particolare nei confronti di soggetti conosciuti come assidui consumatori di droghe di ogni genere. Todaro è stato fermato mentre si trovava alla guida di un’autovettura da una pattuglia che, avrebbe notato, al momento del controllo, segni di nervosismo e insofferenza da parte del conducente. Insospettiti dal suo atteggiamento, gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo, perquisendo l’autovettura in cui hanno rinvenuto 20 grammi di cocaina che sarebbero stati ben occultati. Alla luce delle risultanze investigative,

Pietro Todaro è stato accompagnato al Commissariato di Polizia e dichiarato in stato di arresto con l’accusa di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’autorità Giudiziaria ha poi convalidato il fermo del giovane imprenditore, applicando nei suoi confronti la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.