Mar. Ott 15th, 2019

Borgetto, chiude sala giochi di corso Roma: non aveva licenza di ps

A Borgetto la sala giochi «Paradise club», nella centralissima via Roma, è stata chiusa dalla polizia per mancanza della licenza di pubblica sicurezza. Violazione che è costata al titolare anche una sanzione amministrativa di mille euro. Lo stesso gestore è stato anche sanzionato con una multa di 40 euro per il mancato pagamento dell’imposta «Isi» sugli intrattenimenti. Il provvedimento è scattato nell’ambito di un nuovo controllo integrato del territorio disposto dalla questura e finalizzato al contrasto dell’abusivismo e della frode commerciale. Secondo quanto è stato riferito dagli inquirenti la sala giochi ispezionata era attrezzata con un tavolo da biliardo, con una parete per tiro a freccette e con nove postazioni di computer per altrettanti dispositivi da gioco. Le operazioni sono state coordinate dal commissariato di polizia di Partinico, diretto dal vice questore Carlo Nicotri. Ai controlli ha partecipato il personale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli di Palermo e di Partinico. Alcuni giorni fa a Partinico un bar di via Paganini è stato chiuso sempre dalla polizia del commissariato partinicese, perché alle verifiche è risultato privo di licenza di esercizio. Una violazione costata alla titolare del locale una sanzione amministrativa di tremila euro. L’imprenditrice è stata anche denunciata all’autorità giudiziaria perché era sprovvista dell’obbligatoria licenza per i giochi risultati «vietati». In particolare nel bar si trovava un calcio balilla sprovvisto di licenza. Un’altra sanzione, con una multa di 380 euro, è stata inflitta per omessa installazione del misuratore fiscale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.