Gio. Ott 17th, 2019

Partinico, sigilli ad un bar e multato un commerciante di corso dei Mille

Un bar chiuso, una denuncia e tre sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di 5.380 euro. È il bilancio dei controlli disposti dalla questura. Gli interventi hanno interessato un bar nella centralissima via Paganini e un altro esercizio in corso dei Mille. In via Paganini il locale è stato chiuso perché alle verifiche è risultato privo di licenza di esercizio. Una violazione costata alla titolare S.R , residente a Partinico, anche una salata sanzione amministrativa di tremila euro. L’imprenditrice è stata altresì denunciata all’autorità giudiziaria perché nel corso dell’ispezione è stato accertato che era sprovvista dell’obbligatoria tabella dei «giochi vietati», inerente l’att ivazione abusiva di un calcio balilla. Infine per la stessa titolare è scattata u n’altra sanzione amministrativa di 380 euro per omessa installazione del misuratore fiscale. Nel secondo bar di corso dei Mille, il titolare è stato invece sanzionato con una multa di duemila euro per mancata attuazione delle procedure di autocontrollo, ovvero pulizia del locale, sanificazione, rintracciabilità dei prodotti, approvvigionamento e igiene del personale. Violazione punita dagli articoli 6 e 8 del decreto legislativo n 93 del 2007. I controlli sono stati coordinati dal commissariato di polizia di Partinico, diretto dal vice questore Carlo Nicotri con la collaborazione del reparto prevenzione crimine di Palermo, dell’Asp (servizio di Igiene pubblica e veterinario) e della guardia di finanza, finalizzato al contrasto dell’abusivismo e della frode commerciale e a garanzia della sicurezza alimentare e quindi della salute pubblica. Non sono mancati poi i controlli lungo le strade nelle principali di Partinico che hanno portato all’identificazione di 31 persone e al controllo di 17 veicoli con l’istituzione di tre posti di controllo. Non è stata rilevata nessuna infrazione al codice della strada. Automobilisti disciplinati, almeno per una volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.