Mar. Ott 22nd, 2019

Balestrate, il M5S solleva dubbi sulla trasparenza della nomina di un nuovo dirigente

Il Consigliere Comunale del Movimento 5 stelle Giuseppe Curcurù, contesta la scelta del sindaco Vito Rizzo di nominare l’ingegnere Domenico Sunseri, ex consigliere comunale di Termini Imerese, fedelissimo di Gianfranco Miccichè di Forza Italia, quale nuovo responsabile del settore ai Lavori pubblici e Ambiente al Comune di Balestrate.  A lui si è arrivati in seguito ad una prima selezione avvenuta per titoli e ad una seconda invece con colloquio diretto avuto con il sindaco Vito Rizzo che gli ha affidato la guida della direzione del settore per un anno a 18 ore. Curcurù, in una nota, scrive di “non comprendere se la selezione effettuata sia rispondente alle competenze richieste dal regolamento comunale e conformi a quanto previsto dal Dpr 328/2001. È chiaro che l’individuazione del responsabile dell’ufficio Lavori pubblici ha una funzione precisa: supportare e dirigere un ufficio oberato da una quantità enorme di attività e sprovvisto delle necessarie figure professionali”. Per tale motivo, Curcurù ha richiesto chiarimenti al sindaco e al segretario comunale, esplicitando la necessità di un parere scritto da parte degli organi competenti». Il sindaco Vito Rizzo sostiene che “Sunseri  ha   una maggiore conoscenza della realtà amministrativa degli enti locali, piena consapevolezza delle dinamiche operative della struttura amministrativa, un adeguato bagaglio di conoscenza delle attività e procedimenti di competenza dei Comuni, una competenza professionale trasversale in materia tecnica e non circoscritta a singoli ambiti lavorativi, una particolare capacità nello svolgere con autonomia attività differenziate tra loro e una significativa flessibilità nell’organizzazione del tempo di lavoro.  Rizzo inoltre dice di avere “piena fiducia alla direzione programmazione finanziaria e personale che ha istruito il procedimento per la selezione del nuovo dirigente dell’area lavori pubblici e ambiente. Il nuovo dirigente lavora già da una settimana in piena sinergia con gli uffici, con i quali stiamo portando avanti una mole importante di progetti da avviare e nuovi finanziamenti da richiedere. Abbiamo progetti da gestire per oltre 5 milioni di euro che cambieranno il nostro paese. Entro l’anno pubblicheremo inoltre il concorso per dotare il nostro ente di un’altra figura tecnica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.