Sab. Ott 19th, 2019

Partinico, una fiaccolata per ricordare Francesco e Antonino Provenzano

Magliette bianche e una candela in mano. Ad un mese dal tragico schianto in autostrada che è costato la vita a Francesco e Antonino Provenzano, i due fratellini di 13 e 9 anni di Partinico, è stata organizzata ieri una fiaccolata in loro ricordo. Il corteo, formato da familiari, parenti e amici, ha preso le mosse da piazza Avellone. Una marcia silenziosa dove a parlare sono state solo le scritte sulle magliette bianche e su un paio di striscioni. “Francesco, il tuo sorriso rimarrà per sempre nei nostri cuori”, si leggeva in uno. Il corteo ha proseguito per via Principe Amedeo fino a villa Margherita. Qui, in un clima di grande commozione, sono stati liberati in cielo alcuni palloncini bianchi, a significare un pensiero per i due piccoli angeli. L’incidente stradale risale al 12 luglio scorso ed è accaduto sull’A29 Palermo Mazara del Vallo. I due ragazzini erano a bordo di una Bmw guidata dal padre, Fabio Provenzano, 34 anni. L’uomo, che pochi istanti prima dell’incidente aveva postato un video su Facebook, si schiantò contro un muretto in cemento armato, nei pressi dello svincolo per Alcamo. Nell’impatto Francesco morì sul colpo, mentre Antonino, che riportò gravi traumi alla testa, spirò in ospedale lo scorso 24 luglio. Sopravvissuto ai figli, Fabio Provenzano, è uscito dal coma da pochi giorni ed è sottoposto a terapia riabilitativa per le ferite riportate nell’incidente. L’uomo è indagato dalla procura di Trapani con l’accusa di omicidio stradale aggravato, perché commesso sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.