Mar. Ott 22nd, 2019

Castellammare del Golfo, nessun divieto di balneazione nel litorale

«Le acque del nostro mare sono cristalline”. Ad assicurarlo è il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo in riferimento ad un’ordinanza annullata che riguarda la modifica di un decreto regionale sulla balneabilità di alcuni tratti di costa. Il riferimento nasce a seguito di un decreto   dell’assessorato regionale alla Salute ed una successiva più recente modifica, che aveva indotto il primo cittadino ad emettere un provvedimento per vietare la balneazione in alcune aree del litorale.  Una interpretazione poco chiara della modifica apportata al decreto emanato per  le Province di Palermo, Trapani e Siracusa, che indica invece le zone balneabili. L’ordinanza del sindaco Rizzo, quindi, è stata annullata. “Il nostro mare non è inquinato – dice Rizzo – e la certezza arriva anche dall’Arpa che ha più volte effettuato i dovuti controlli, dichiarando la balneabilità della nostra costa.

«Invitiamo tutti a non procurare inutili allarmismi diffusi soprattutto tramite social e ad attenersi alle comunicazioni ufficiali . prosegue il sindaco castellammarese – poiché altrimenti non si fa altro che creare dubbi ai possibili avventori sulla bellezza dei nostri luoghi. Purtroppo – aggiunge il primo cittadino – lo sport più diffuso dell’estate è quello di praticare il disfattismo, creando allarmismi su più fronti, al fine di denigrare l’operato di questa amministrazione comunale e danneggiare l’immagine di tutta la città. Questo non ci fa arretrare rispetto ai nostri obiettivi e continuiamo a lavorare fronteggiando continue emergenze regionali, come quelle riguardanti l’acqua ed i rifiuti nell’interesse della nostra città. Rassicuriamo – conclude il sindaco Risso – sul fatto che le nostre acque sono balneabili e la nostra città è pronta ad accogliere quanti vorranno vistarla ».   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.