Gio. Ott 17th, 2019

25 ovuli di eroina nello stomaco, arrestato in aeroporto

Venticinque ovuli di eroina nello stomaco e una valigia piena di capi contraffatti. Li portava con se un cittadino africano fermato all’aeroporto Falcone e Borsellino nell’ambito di un’operazione congiunta di Guardia di Finanza, Carabinieri e Funzionari dell’Ufficio delle Dogane nel quadro del contrasto al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e della lotta alla contraffazione. L’uomo proveniente dal Kenia, via Zurigo, è stato controllato al suo arrivo nell’aerostazione di Punta Raisi. Nella sua valigia sono state trovate calzature e capo di abbigliamento contraffatti, mentre un successivo esame radiologico, eseguito all’ospedale civico di Partinico, ha confermato i sospetti degli investigatori, ovvero la presenza nel suo stomaco di 25 ovuli di eroina, per un peso complessivo di circa 350 grammi. La droga e gli articoli contraffatti sono stati sequestrati, mentre il viaggiatore è stato rinchiuso al carcere Pagliarelli. Dal mese di giugno le Fiamme gialle hanno effettuato nello scalo palermitano,  oltre 500 controlli nei confronti di passeggeri provenienti soprattutto da Francia e Spagna, sottoponendo a sequestro oltre 200 dosi di sostanze stupefacenti. Complessivamente sono state segnalate alla prefettura 30 persone per detenzione di sostanze stupefacenti, di cui dieci nella settimana appena trascorsa, grazie anche all’infallibile fiuto dei cani antidroga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.