Mar. Ott 15th, 2019

Borgetto, dopo 27 anni è tornata in Processione la Patrona Santa Maria Maddalena

Dopo 27 anni, il simulacro della principale patrona di Borgetto, Santa Maria Maddalena, è tornata in processione, per volere dell’Arciprete Don Rosario Armetta,  del vice parroco Don Gioacchino Capizzi e le Confraternite di San Giuseppe, del Cristo Morto e della Madonna del Romitello. La solennità è stata preceduta dal triduo presieduto dall’Arciprete Rosario Armetta, nel corso del quale in una giornata è stato amministrato il sacramento dell’Unzione degli infermi, la benedizione delle gestanti,   dei bambini e  delle famiglie e, il rinnovo delle promesse matrimoniali.  I momenti in preparazione alla solennità  sono stati accompagnati da  momenti curati dalle realtà confraternali e parrocchiali della arcipretura, presso l’oratorio della Chiesa Santa Maria Maddalena, con l’organizzazione delle “Fraterniadi” ovvero dei giochi di fraternità per tutte le età,  Cinema sotto le stelle, e un momento comunitario denominato “ti manci ru fila”?  con una macarruniata. Nel giorno della solennità,  la messa è stata presieduta dall’abate di San Martino delle Scale Don Vittorio Rizzone, anche per ricordare l’antico legame tra l’universitas di Borgetto e l’abbazia da cui dipendeva Borgetto.  Durante la messa il neo sindaco   Luigi Garofalo ha consegnato le chiavi della città alla Santa Patrona, facendo  l’atto d’affidamento. Terminata la solenne celebrazione è stato dato il  via alla processione del pregevole simulacro di Santa Maria Maddalena, realizzato, dal Bagnasco, che è stato portato a spalla dai membri delle confraternite che hanno collaborato. Durante il  percorso,  la processione ha fatto sosta presso il palazzo comunale, dove il sindaco Garofalo ha compiuto l’omaggio floreale.  Dal 2016,  la Chiesa cattolica celebra non più la memoria,  ma la festa liturgica di santa Maria di Magdala. L’Apostola degli Apostoli, come la definì san Tommaso d’Aquino. Prima testimone e messaggera del Cristo Risorto.    Da tre anni, per espresso desiderio di Papa Francesco,  la Congregazione vaticana per il culto divino ha elevato la celebrazione in suo onore,  da memoria a festa liturgica. Nel tg le immagini di AM Arte Video Production.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.