Dom. Set 22nd, 2019

Assicurazione Sanitaria per viaggio in Stati Uniti: a cosa serve e cosa copre

Quando si parla delle assicurazioni, specialmente quelle sanitarie, regna ancor oggi una grandissima confusione. Difatti non sono in molte le persone a sapere di cosa si tratta, contro cosa copre e a cosa serve. 

La buona notizia è che capirlo non è affatto difficile: i vantaggi delle assicurazioni sanitarie nei viaggi per andare negli USAsono evidenti e spiegarli è facile. 

Dunque non vi resta che leggere la guida che troverete di seguito: essa include tutte le informazioni di cui potreste aver bisogno tratte dal sito ufficiale https://www.ergoassicurazioneviaggi.it/assicurazione-sanitaria-usa.

L’assicurazione Sanitaria Viaggi: ecco cos’è

Si tratta senz’ombra di dubbio di una delle assicurazioni più diffuse in assoluto, in quanto permette di viaggiare sicuri (e protetti) oltre che negli USA anche negli angoli più lontani del mondo. Di base non si tratta che di un accordo contrattuale con delle clausole annesse. 

L’assicurato versa all’azienda un premio prestabilito e l’azienda assicurativa, a sua volta, si prende la briga di garantire all’assicurato la piena assistenza medicaovunque egli viaggi nel mondo. A guadagnarci per dirla brevemente, sono proprio tutti: l’assicurato ha accesso ai vari servizi medici stabiliti dal contratto, mentre l’azienda gode del premio che il cliente versa. 

I contratti assicurativi di questo genere possono comunque essere i più variabili e spaziano da quelli che offrono una copertura completa a quelli che, invece, riguardano solo alcuni casi in particolare.

A questa piccola differenza si aggiungono anche le differenze tra le diverse tipologie contrattuali, tra cui quelli indennitari sono sicuramente i più popolari.

Assicurazione Sanitaria viaggio USA come funziona

Come abbiamo già accennato, serve a coprire i viaggiatori che si recano negli Stati Uniti e si tratta di una tipologia contrattuale caldamente consigliata per tutti coloro che si recano in quegli Stati, in cui l’assistenza medica è legata al settore privato.

Se succedesse un imprevisto e si venisse colti da un malore legato a una patologia oppure ci siano deirischi per la salutea causa di altre condizioni (come, per esempio, in seguito a un incidente stradale), l’assicurazione interverrebbe per fornire la piena assistenza medica all’assicurato. 

In alcuni casi è l’assicurato che paga di tasca sua e l’assicurazione poi gli rimborsa tutte le spese. In altri casi, però, è la compagnia che interviene direttamente ecopre tutte le spese necessariea curare le condizioni patologie da cui è colpito il cliente. 

Una buona assicurazione si prende cura a 360° della salute degli assicurati: copre non solo le spese mediche(e per l’eventuale ricovero nell’ospedale), ma anche quelle farmaceutiche

In questo modo il cliente non deve preoccuparsi proprio di nulla: l’assicurazione di assicurazioni farà tutto al posto suo.

Bisogna ricordarsi, inoltre, che un’assicurazione sanitariaè persino obbligatoria in molti casi. Per esempio, un cittadino italiano non può recarsi negli Stati Uniti d’America senza averne una.

Cosa copre l’assicurazione sanitaria in viaggio?

A seconda delle condizioni contrattuali, che possono comunque essere differenti da compagnia a compagnia, vengono coperte tutte le spese mediche, farmaceutiche e sanitarie oppure solo una parte delle stesse.

L’assicurazione potrebbe non coprire comunque i danni causati da patologie presenti dapprima alla data di stipula del contratto, né da quelli che sono stati causati da una condizione patologica preesistente. 

Bisogna comunque ricordarsi che le condizioni contrattuali sono estremamente variabili e non esiste un modello di accordo predefinito. Anzi, molte aziende cercano di personalizzare in un o nell’altro modo la propria offerta in modo da differenziarsi dalle altre realtà che operano nello stesso settore del mercato.

Per questo prima di sottoscrivere un qualsiasi contratto di quel genere occorre leggere attentamente tutte le clausole e le varie condizioni annesse in in modo da non ritrovarsi dinanzi a delle brutte sorprese dopo.

In alcuni casi il cliente può richiedere che nel contratto vengano inserite delle ulteriori clausole, mentre altre volte è l’azienda stessa a offrire all’assicurato delle ulteriori soluzioni.

Assicurazione sanitaria viaggio: tutte le informazioni

Alla base del successo delle polizze di questo genere c’è, ovviamente, la loro comodità: il cliente può risolvere vari problemi semplicemente chiamando al numero di telefono offerto dall’azienda oppure contattandola in altri modi.

Di tutto il resto si occupa l’azienda stessa senza che il cliente debba preoccuparsi di null’altro. Gli vengono forniti tutti i servizi di cui questi ha bisogno pereliminare le varie condizioni patologichee poter continuare il proprio viaggio. 

Per giunta, le assicurazioni mediche per andare negli Stati Uniti sono ben adatte a un gran ventaglio di viaggio, ma è comunque consigliabile sottoscrivere l’assicurazione per l’assistenza e spese medichedurante il viaggio quando si va nei Paesi dove vige la sanità privata. 

Oltre alle spese mediche generiche, questa assicurazione permette di essere coperti anche nel caso di semplici consulenze con i medici oppure nel caso degli interventi sanitaridi vario genere.

In conclusione

Dunque, se si vuole andare negli Stati Uniti è d’obbligo prendere in considerazione l’idea di affidarsi a una buona polizza sanitariaper non dover sostenere delle ulteriori spese (spesso e volentieri per giunta davvero alte) e non preoccuparsi di trovare degli specialisti a cui rivolgersi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.