Gio. Ott 17th, 2019

Capaci, domani “Musica a Vela per i Luoghi Feriti”

Capaci, ospiterà domani un concerto del tour “Musica a Vela per i Luoghi Feriti” , nato dall’incontro fra “I Tetragonauti”, una Onlus che realizza attività formative, educative e dedicate alla solidarietà sociale a bordo di Lady Lauren, una barca a vela di 22 metri, e Chiara Zanisi, violinista italiana. Nasce così, nel 2018, l’idea di una Crociera, “Musica a Vela per i Luoghi Feriti”, punto di incontro fra mare, musica, storia e società: l’equipaggio a bordo della Lady Lauren navigherà, per i 100 giorni previsti, lungo una rotta di scoperta e di omaggio ad alcuni luoghi simbolo della legalità italiana “feriti” da gravi accadimenti negli ultimi anni. “Musica a Vela per i Luoghi Feriti” è partito da Genova l’1aprile 2019 con il concerto , nella Chiesa di San Donato, dedicato al crollo del Ponte Morandi. Il 4 luglio  Lady Lauren salperà da Palermo per l’ultima tratta de Le Vie del Mare 2019.  La Musica a Vela per i Luoghi Feriti festeggerà con I Tetragonauti la fine della navigazione il giorno 13 luglio a San Vincenzo (LI) e terminerà il suo tour a fine agosto sull’Isola dell’Asinara, dove l’idea è nata, con un concerto finale di fronte alla Casetta Rossa di Cala d’Oliva. Le Vie del Mare è un servizio residenziale rivolto ad adolescenti in difficoltà – anche provenienti dal circuito penale – e a persone con disabilità e prevede un viaggio in mare di 100 giorni consecutivi e un periodo di tutoraggio al ritorno a terra. Attraverso percorsi di pochi mesi ad alta intensità vuole contribuire a far sì che i partecipanti possano trovare le risorse e le competenze per evitare l’ingresso nella categoria dei NEET.  All’interno del viaggio “Le Vie del Mare” vengono affrontate tematiche legate alla vita, alle relazioni, alla società, all’ambiente e alla legalità. L’appuntamento è domani, alle ore 21,00 presso la Chiesa di Sant’Erasmo di Capaci dove si esibiranno Chiara Zanisi al violino,  Giovanni Sollima al violoncello e Francesco Colletti al violino. “Abbiamo accolto questa iniziativa – sottolinea l’assessore al Turismo Aldo Sollami – perché vogliamo che   Capaci diventi luogo di riscatto e rinascita e non sia più ricordato solo come il paese della strage”-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.