Dom. Set 15th, 2019

Montelepre, in manette spacciatore di hashish domiciliato a Giardinello

Di Graziella Di Giorgio

Un disoccupato è stato arrestato a Montelepre perché trovato in possesso di droga. Il giovane camminava a piedi per le vie della cittadina e di certo non si sarebbe aspettato di avere attirato su di sé le attenzioni dei carabinieri della locale stazione che avevano fiutato qualcosa di sospetto. L’indagato è stato così sottoposto ad una perquisizione personale che ha dato conferma alle intuizioni dei militari dell’Arma. A finire in arresto è stato Antonino Durante, 33 anni, nato a Carini, residente a Montelepre, ma di fatto domiciliato a Giardinello. L’uomo ha precedenti di polizia. Durante i controlli, secondo quanto riferito dagli investigatori, l’uomo avrebbe tentato invano di disfarsi di una scatoletta di metallo, di quelle solitamente usate per conservare le caramelle, buttandola a terra. L’involucro è stato però subito recuperato dai carabinieri: al suo interno c’erano 30 grammi di hashish già suddivisi in 16 dosi pronte per essere vendute. La droga è stata sequestrata, mentre il giovane è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’arrestato su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della direttissima davanti al giudice del tribunale di Palermo. Dopo la convalida dell’arresto, nei confronti del disoccupato è stato disposto l’obbigo di firma. L’a r re s t o è scattato nell’ambito di una mirata e capillare attività antidroga condotta dai carabinieri della compagnia di Partinico, da cui dipende la stazione di Montelepre, in tutti i sette centri della vasta giurisdizione. I riflettori sono puntati soprattutto in prossimità delle scuole e nei centri di aggregazione giovanile. I controlli, fanno sapere i militari dell’Arma, proseguiranno costanti su tutto il territorio di competenza.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.