Lun. Lug 22nd, 2019

Carini, operazione della Polizia contro mafia e droga: nove arresti

E’ in corso, dalle prime luci dell’alba, a Palermo e in provincia, una vasta operazione antimafia condotta dalla Polizia di Stato volta a disarticolare i vertici della famiglia mafiosa di Carini.

I poliziotti della Squadra Mobile palermitana, in esecuzione di un’ Ordinanza di applicazione di Misure Cautelari emessa dal Gip presso il Tribunale di Palermo, hanno tratto in arresto numerosi soggetti che dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione mafiosa e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini spaccio.

Le indagini hanno fatto venire a galla, ancora una volta, i metodi principali per rimpinguare le casse di Cosa nostra: gli uomini della famiglia di Carini gestivano il traffico di droga e controllavano infatti in modo capillare il territorio di riferimento, soprattutto con le estorsioni.

I commercianti del grande centro in provincia di Palermo, prima di intraprendere qualsiasi attività, dovevano ottenere una sorta di “autorizzazione preventiva” da parte dei boss, una specie di licenza per iniziare a lavorare. In manette anche Antonino Di Maggio, ritenuto al vertice della famiglia di Carini: avrebbe avuto un ruolo di rilievo nel traffico internazionale della cocaina.

Il suo nome era già emerso durante le indagini che tre anni fa portarono all’arresto di Alessandro Bono, titolare di un’agenzia funebre che si occupava dell’importazione di cocaina dal Sud America e, a livello locale, della gestione della piazza di spaccio palermitana.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.