Dom. Dic 8th, 2019

Partinico, ciclista investito da un’auto pirata. È caccia all’automobilista

Sbalzato dal sellino, ha fatto un volo di 2-3 metri da terra battendo violentemente sull’asfalto. Brutta disavventura per un ragazzino di 17 anni, di Partinico che ha per diverse ore perso conoscenza dopo l’impatto. È caccia, da parte dei carabinieri all’auto pirata che lo ha investito. Chi era alla guida potrebbe anche avere le ore contate: c’è una testimone che si trovava per caso nel luogo dell’incidente ed ha visto tutto. Poi al vaglio degli inquirenti anche le diverse telecamere piazzate lungo la strada.
Cosi come riporta il “Giornale di Sicilia”, per il giovane solo tanto spavento e qualche contusione ma inizialmente si era davvero temuto il peggio. Trasportato in codice giallo all’ospedale Civico della città, ha impiegato diverse ore per riprendere conoscenza. L’episodio è accaduto intorno alle 22,35 di martedì scorso in via Kennedy a Partinico. Stando a quanto potuto ricostruire dai carabinieri, il ragazzo era in sella ad una bici e stava proseguendo in direzione via Benevento. Nella stessa direzione proveniva l’automobile che, per ragioni ancora tutte da verificare, ha letteralmente travolto il diciassettenne tamponandolo da dietro e facendogli fare un balzo enorme. ≪Ho visto il ragazzo e la bicicletta letteralmente volare da terra≫, ha racconta una testimone che si trovava proprio lì in quel momento e ha immortalato visivamente il momento del tremendo impatto. Il ciclista è rimasto a terra, immobile, e proprio per questo inizialmente si è temuto il peggio, mentre l’auto ha continuato la sua marcia come se nulla fosse senza quindi prestare alcun soccorso. Immediato l’arrivo di un’ambulanza e dei militari dell’Arma che hanno provveduto a effettuare i rilievi e a raccogliere l’unica testimonianza a disposizione. Il mezzo che ha colpito il ragazzino sarebbe una Fiat Panda ultimo modello di colore bianco. La testimone ha raccontato di aver provato anche a fermare il veicolo che però ha continuato la sua corsa a velocità, non riuscendo quindi a frenarne la corsa. Come l’incidente sia potuto accadere è ancora da capire:una distrazione dell’automobilista? O forse un colpo di sonno? O magari anche la scarsa visibilità che non gli ha permesso di notare la bici davanti a sé? Tutti interrogativi che potranno avere una risposta solo se si riuscisse a rintracciare chi ha investito il minorenne, per sentire la sua versione dei fatti. Fortunatamente la vittima dell’incidente ha ripreso conoscenza dopo qualche ora dal ricovero in ospedale e non ha riportato gravi conseguenze fisiche. I medici dell’ospedale cittadino, hanno sottoposto il ragazzo a tutti gli accertamenti necessari: ecografia e Tac hanno escluso fratture o lesioni interne di vario tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.