Ven. Ago 23rd, 2019

Castellammare, 46 cittadini puliranno spiagge e centro abitato: domande entro il 25 maggio

46 cittadini con difficoltà economiche al lavoro per ripulire le spiagge e il centro urbano di Castellammare del Golfo, curando anche il verde pubblico: è il progetto denominato “Città pulita” predisposto dall’assessorato ai Servizi Sociali.

«Quest’anno abbiamo deciso di ampliare e migliorare un progetto che ha una duplice valenza perché consente di ripulire la città e contemporaneamente supportare cittadini con disagio economico. Per questo -spiegano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore ai Servizi Sociali Enza Ligotti- il progetto è adesso denominato “città pulita” poiché non riguarda solo la pulizia delle spiagge, come avveniva in passato, ma anche di aree urbane e sarà articolato in tre tipi di attività che saranno attivate in diversi momenti: pulizia mattutina di tutte le spiagge, pulizia pomeridiana della città, verde pubblico, manutenzione degli edifici comunali ed anche pulizia delle coste.”

“Significa – proseguono – offrire più lavoro, anche specializzato, e garantire maggiore tutela ambientale non solo delle località balneari ma di tutta la nostra città”.

Oltre a 30 operai sono previste figure specializzate come ad esempio carpentieri, saldatori, imbianchini. Cittadini che a rotazione contribuiranno al decoro della città.

Al progetto possono partecipare i residenti a Castellammare del Golfo di età compresa tra i 18 ed i 65 anni con requisiti specifici per la graduatoria, come ad esempio, il basso reddito, gli anni di disoccupazione, i figli a carico.

Lavoreranno 4 ore al giorno per complessive 160 ore e riceveranno un contributo di 800 euro. Gli addetti alle “macchine movimento terra” lavoreranno sempre 4 ore al giorno ma per il doppio delle ore complessive, cioè 320 totali, e riceveranno quindi un contributo di 1.600 euro.

I cittadini selezionati si occuperanno anche della pulizia delle coste, con il supporto di imbarcazioni, e per questo un requisito indispensabile sarà saper nuotare.
Prevista anche la collocazione di nuovi contenitori per la raccolta differenziata, creando apposite isole ecologiche sulla spiaggia Playa e di Guidaloca .
L’istanza di partecipazione va entro il 25 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.