Lun. Lug 22nd, 2019

San Cipirello, via alle demolizioni di abusi edilizi

Abusi edilizi in una piattaforma per lo stoccaggio dei rifiuti: scatta l’ordine di demolizione. Ad emettere il provvedimento è stato nei giorni scorsi l’Ufficio tecnico del Comune. Il provvedimento è arrivato nei giorni scorsi in seguito ad un controllo effettuato da parte dei carabinieri. Ad eseguire il blitz in contrada Lucido/Bassetto sono stati gli uomini del Nucleo investigativo ambientale, agroalimentare e forestale di Palermo. Con loro c’era anche il personale del Comune. Nell’area adibita alla movimentazione dei rifiuti organici per operazioni di trasbordo sarebbero stati realizzati, infatti, alcuni interventi:in particolare dei muri di sostegno altri 3 metri e mezzo, basamenti in calcestruzzo, recinzioni, un bacino d’acqua e una casetta prefabbricata in legno. Dopo gli accertamenti è scattato l’ordine di demolizione delle opere in muratura e il ripristino dei luoghi entro 90 giorni. A verificare l’esecuzione del provvedimento saranno gli agenti del locale comando di polizia. L’area è di proprietà del cinquantaseienne I. M. ed è in uso alla ditta «F. Mirto» di San Cipirello. L’impresa, oltre a gestire la raccolta dei rifiuti solidi urbani, ha avuto affidato a luglio dello scorso anno dal Comune anche il servizio di conferimento della frazione organica. La piattaforma in cui sono emerse irregolarità urbanistiche è stata autorizzata dal sindaco per le operazioni di trasbordo dei rifiuti. Durante i controlli dei carabinieri sarebbero emerse anche altre irregolarità, che hanno portato al sequestro parziale di alcune aree. I sigilli dei carabinieri sono scattati anche nel centro di raccolta comunale di contrada Bassetto, gestito sempre dalla ditta «F. Mirto». In particolare è stato sottoposto a sequestro uno scarrabile per la raccolta di sfabbricidi e contenitori di vernici e solventi. Il giro di vite contro l’abusivismo edilizio ha interessato anche una scuderia di cavalli in contrada Valle Lupa, nei pressi del cimitero. Le contestazioni riguardano la realizzazione di alcuni muri ed uno sbancamento. In questo caso l’ordine di demolizione è stato emesso nei confronti della ventottenne E.M, amministratore unico della so-cietà «M.e.c. service srl» di San Cipirello. Ad eseguire i controlli erano stati i carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi del Nucleo investigativo ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.