Gio. Ott 17th, 2019

Partinico, 7 comuni del comprensorio adottano il piano anticorruzione (Video)

Sette comuni della provincia di Palermo alzano il tiro nel contrasto alla corruzione e alle infiltrazioni mafiose nella pubblica amministrazione e adottano una piattaforma comune per intensificare i controlli nei settori considerati sensibili. Si tratta di uno dei primi casi in Italia. Gli amministratori di Partinico, Borgetto, Balestrate, Camporeale, Corleone, Montelepre e Trappeto si sono ritrovati oggi a Partinico per approvare il Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione, redatto in collaborazione con il Consorzio Sviluppo e Legalità che introduce in tutte le amministrazioni interessate nuovi dispositivi di controllo su appalti e concessioni. Le acquisizioni delle comunicazioni antimafia nei settori a rischio verranno richieste anche per importi economici al di sotto della soglia stabilita per legge, su servizi e lavori pubblici. Contratti, affidamenti e autorizzazioni a sub contratti, saranno preceduti da controlli sui dati forniti dalle imprese da parte della prefettura. In caso di informativa ostativa, il comuni potranno annullare l’aggiudicazione. I titolari delle imprese rischieranno di perdere l’appalto nel caso in cui non denuncino tentativi di concussione. In caso di misure cautelari rivolte ai vertici delle aziende o di rinvio a giudizio per peculato o concussione legati ad una turbativa d’asta, scatterebbe in automatico la rescissione con contratto. Previsti maggiori controlli sulle informazioni antimafia anche nel settore delle concessioni urbanistiche e dell’edilizia privata. Contratto a rischio di rescissione per l’impresa, anche in caso di mancati pagamenti degli oneri previdenziali e assicurativi dei propri dipendenti. Saranno sottoposte a verifica anche tutte le società partecipate dei comuni come Srr, Gal etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.