Gio. Set 19th, 2019

Balestrate, giro di vite e multe salate contro gli sporcaccioni

Tempi duri per gli sporcaccioni a Balestrate. Il Sindaco Vito Rizzo ha emanato un’ordinanza con la quale vengono fissate le nuove sanzioni previste in tema di tutela ambientale e rispetto della raccolta differenziata dei rifiuti. Per i trasgressori multe salate, anche se pagheranno entro i 60 giorni dalla contestazione. “Dopo l’acquisto e la messa in funzione delle telecamere e-killer e delle fototrappole – dice il primo cittadino – abbiamo deciso di inasprire le sanzioni per chi non rispetta le regole a Balestrate”. Per l’abbandono indiscriminato di qualsiasi tipo di rifiuto sulle aree pubbliche, la multa ammonta a 200 euro; 100 euro quella prevista per chi lascia i sacchetti della spazzatura nei cestini getta-carta, l’abbandono di rifiuti durevoli e R.a.e.e. nel territorio verrà punito con 300 euro di multa. Conferire rifiuti indifferenziati o non conformi, all’interno dei mezzi o contenitori destinati alla differenziata costerà 100€, altrettanto la sanzione prevista per chi conferirà frazioni di rifiuto differenziabili, quali: organico, plastica, carta, cartone, vetro e metalli, all’interno dei mezzi o contenitori destinati all’ indifferenziata. Multe da 60 euro verranno elevate a chi non utilizzerà i saccchetti indicati per eseguire la differenziata, a chi getterà i propri rifiuti nelle postazioni di altre utenze, a chi esporrà i rifiuti in orari e giorni diversi dal quelli previsti dal calendario di raccolta, a chi lascerà penzolare i sacchetti dai balconi delle abitazioni e a chi abbandonerà gli escrementi dei propri cani, anche se già raccolti negli appositi sacchetti, lungo le strade e in qualsiasi area territoriale. E mentre si predispone il nuovo giro di vite e, si attende l’arrivo di 20 nuovi cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti, da installare in tutto il centro urbano, la Giunta Rizzo è confortata dagli ultimi dati parziali che piazzano l’ente locale nell’elenco dei comuni più virtuosi. La percentuale di differenziata raggiunta, infatti, ruota attorno alla media del 69%. “Questo risultato – prosegue il primo cittadino – ci consentirà di ottenere la premialità dalla Regione Siciliana ed inoltre ci consentirà di ridurre ulteriormente la Tassa sui Rifiuti. Ciò grazie alla mia comunità che ha capito fin da subito l’importanza di differenziare e di farlo al meglio. Grazie alla Differenziata, i cittadini e le attività commerciali e produttive hanno risparmiato in 2 anni, circa 250.000€ , risorse che sono rimaste nelle loro tasche. Il sistema rifiuti però – ammette il sindaco della cittadina costiera – ha ancora molte falle, poichè basato quasi esclusivamente sui sacrifici fatti dai privati, mentre i costi di conferimento in discarica continuano a salire. Il mio auspicio per l’immediato futuro – conclude Vito Rizzo – è che si dia seguito al piano rifiuti , recentemente approvato dalla Giunta Regionale , per sbloccare risorse utili all’apertura di nuovi impianti, necessari e fondamentali, per un ulteriore crescita del “sistema raccolta differenziata” in Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.