Dom. Set 15th, 2019

Asp 6, stabilizzazione precari, ok al piano triennale della dotazione organica

È arrivato il tanto atteso primo passo per la stabilizzazione dei 648 precari dell’Asp di Palermo. Una battaglia che la Fials porta avanti da tempo e che ha visto oggi un passaggio decisivo in Azienda. I sindacati hanno infatti dato il via libera al piano triennale del fabbisogno del personale messo a punto dal nuovo commissario Daniela Faraoni, nel quale i 648 contrattisti trovano collocazione all’interno del piano del fabbisogno. La Faraoni ha assicurato che questo documento in serata diventerà delibera dell’Azienda per chiederne l’approvazione e la firma dell’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza. Con questi adempimenti la dottoressa Faraoni delibererà la proroga degli incarichi con contratti che avranno durata fino a dicembre 2019. “In questo modo – spiega Enzo Munafò, segretario generale della Fials Palermo – inizieremo a lavorare, così come avevamo richiesto, con tutte le organizzazioni sindacali, in maniera propedeutica alla riunione prevista per il 22 gennaio in assessorato. La collaborazione tra l’amministrazione Asp e i sindacati potrà produrre un piano-programma entro il quale si potrà procedere alla stabilizzazione dei 648 lavoratori, avviando tutte le procedure necessarie a chiudere un capitolo che dura da circa 29 anni. Inoltre l’amministrazione ha informato che verranno prorogati tutti i contratti a tempo determinato del personale sanitario fino al 30 giugno 2019 e che si darà avvio ai concorsi per ostetrici e tutti coloro che sono rimasti fuori dalla prima tranche di stabilizzazione che era già stata avviata presso l’Asp Palermo. Questa positività della Faraoni ci fa ben sperare perché dimostra l’intenzione della commissaria, per altro chiaramente annunciata nel corso dell’incontro di oggi, è quella di superare tutte le vicende del precariato entro il 31 dicembre 2019 attraverso la definitiva stabilizzazione”. “I lavoratori – precisa concludendo Munafò – saranno sistemati ovviamente trovando le compatibilità con quelle che sono le esigenze dell’azienda. Si troveranno delle soluzioni per le assunzioni che dovranno rispecchiare naturalmente le necessità dell’azienda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.