Gio. Set 19th, 2019

Castellammare del Golfo, ripulito il canale di gronda che convoglia acque piovane

Ripulito il canale di gronda che convoglia e fa defluire le acque piovane nel territorio di Castellammare del Golfo. I lavoratori del corpo forestale che, collaborano con l’amministrazione comunale, hanno ripulito le parti ritenute più a rischio del canale, precisamente nelle zone da Petrazzi a Madonna di Fatima, in modo tale da garantire la sicurezza degli abitanti del luogo in caso di piogge abbondanti. La presenza di detriti e sporcizia varia, infatti, dopo i ripetuti incendi che hanno praticamente fatto sparire gli alberi dalla montagna sovrastante, non consente il regolare scorrere delle acque piovane soprattutto quando si tratta di precipitazioni eccezionali: fatto molto rischioso anche in considerazione di un gravissimo, per fortuna unico e ormai datato, precedente tragico che, 44 anni fa, portò devastazione e due morti nella zona Petrazzi per la valanga di acqua e fango che venne giù da monte Inici. «Al fine di garantire la sicurezza dei cittadini – dice il sindaco Nicola Rizzo – ho concordato l’intervento con il mio esperto in materia antincendio e di monte Inici, Antonio Senia, con la massima disponibilità dei lavoratori forestali, che hanno effettuato la pulizia nelle zone più a rischio e che verrà costantemente ripetuta in primavera. Il mio esperto – prosegue Rizzo – ha effettuato anche un sopralluogo, sollecitato dai residenti della zona Petrazzi, constatando che, le sponde in cemento armato poste trasversalmente agli argini laterali, non sono dotate di un sistema drenante efficiente e che, la base delle briglie, alcune non dotate di fori per le acque che si accumulano sul terreno, provoca danni alle abitazioni circostanti per le infiltrazioni d’acqua. Ho segnalato il problema al responsabile del IV settore (protezione civile) – scrive ancora il primo cittadino in una nota – affinchè esegua le opportune verifiche e ponga in essere i provvedimenti necessari al fine di evitare problemi all’incolumità delle persone e danni alle cose. Effettuerò personalmente un sopralluogo con l’esperto ed i tecnici – conclude il sindaco Nicola Rizzo – al fine di verificare lo stato della condotta – anche per tutelare il centro abitato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.