Gio. Set 19th, 2019

Cinisi, I Responsabili ufficializzano sostegno al sindaco Giangiacomo Palazzolo (Video)

Si aprono le danze, a Cinisi, per le elezioni amministrative di primavera che, ufficiosamente, sarebbero già state fissate per il prossimo 27 maggio. In netto anticipo e nel bel mezzo delle festività natalizie, l’uscente Giangiacomo Palazzolo che, non ha mai fatto segreto della propria voglia di ricandidarsi per garantirsi una seconda legislatura, si è già ufficialmente accaparrato il sostegno dei Consiglieri Comunali Leo Biundo e Mimmo Scrivano che, in aula, costituiscono il gruppo de I Responsabili. Per Scrivano è un ritorno alle origini, avendo già fatto parte dell’esecutivo da cui si dimise dopo essere rimasto coinvolto in un presunto caso di abusivismo edilizio. Leo Biundo, invece, eletto nelle fila dell’opposizione, ha invertito la marcia in corso d’opera. Più volte, con il proprio voto in aula, si è ritrovato a fare da sgabello all’attuale giunta e manifestato malessere non condividendo più la linea oppositoria della lista in cui è stato eletto. Transitato nel gruppo de I Responsabili, insieme a Scrivano che, nel frattempo aveva preso le distanze dalla maggioranza, insieme, recentemente hanno votato favorevolmente le variazioni di bilancio. Il loro avvicinamento era, dunque, nell’aria. Ieri sera, al palazzo di città, i due Consiglieri Comunali hanno sottoscritto l’accordo politico con il primo cittadino. Un’intesa basata sulla totale condivisione di sette punti programmatici che, il sindaco Giangiacomo Palazzolo si è impegnato a rispettare se rieletto alla guida del paese. Tra questi il rifacimento a stralci della rete idrica, la realizzazione di un centro di assistenza a persone con disabilità rimaste sole dopo la morte dei familiari, l’abbattimento degli oneri di urbanizzazione nell’area commerciale, industriale e artigianale, la realizzazione di un collegamento tra il Piazzale di Fondo Orsa e l’aeroporto, l’eliminazione delle scolo delle acque nella spiaggia di Magaggiari, la creazione di una via di fuga che consenta il ripristino della viabilità tra la zona di Chiusa ed il resto del paese durante la chiusura della piazza e, di un nuovo asse viario che colleghi direttamente il centro abitato, dai quattro canti, con la zona dello stadio comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.