Gio. Ott 17th, 2019

Balestrate, il Comitato Acqua incontra il sindaco, concordate azioni comuni

Chiedere ad Amap la convocazione di una conferenza di servizi per discutere le emergenze legate al servizio idrico a Balestrate: stop all’acqua che proviene dal potabilizzatore, potenziare quella che arriva dalle attuali sorgenti, reperire nuove fonti tra le tante fonti presenti nel territorio comunale. Sono alcuni dei punti concordati dal comitato cittadino per l’acqua e dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vito Rizzo, nel corso di un incontro che si è tenuto ieri in municipio. Si è discusso anche delle necessità di garantire maggiore trasparenza nei controlli e di lavorare per ottenere un indennizzo per i numerosi disagi patiti dai balestratesi negli ultimi due anni in cui l’acqua è stata quasi sempre dichiarata non potabile. Il comitato ha chiesto all’amministrazione maggiore incisività nell’azione e si è detto disposto a sostenere questo percorso che garantirà a Balestrate acqua pulita e la tutela della salute dei cittadini. Il pressing del comitato ha convinto l’amministrazione, presente col sindaco Vito Rizzo e gli assessori Salvatore Ferrara e Marisa Saputo, sulla necessità e sulla possibilità di portare avanti questa azione con successo. Già oggi il sindaco dovrebbe avanzare la richiesta ad Amap per discutere i temi concordati: non utilizzare più per Balestrate le acque del potabilizzatore Cicala, provvedere con celerità e prima della stagione estiva a reperire nuove fonti idriche, ottimizzare e migliorare l’erogazione dalle sorgenti Martine e Passarello intervenendo sia sulle sorgenti sia sulla rete. Altro capitolo riguarda la questione degli indennizzi. Il sindaco ha comunicato di aver richiesto da qualche giorno la riduzione delle tariffe Amap del 50 per cento, azione che ha trovato il consenso del comitato che monitorerà l’iter affinchè arrivi al traguardo. Al comitato, già rappresentato da Salvatore Campo, Piero Tuzzo, Giuseppe Santoro, Andrea Musso, Salvatore Lo Monaco e Riccardo Vescovo, si è aggiunto l’ingegnere Bernardo Cataldo che ha spiegato come le richieste avanzate sono tutte tecnicamente fattibili. Il comitato ritiene “un primo importante successo aver convinto l’amministrazione sulla necessità di un’azione più incisiva nei confronti di Amap e sulla possibilità di ottenere per Balestrate un servizio idrico più sicuro ed efficiente. Monitoreremo l’azione dell’amministrazione e le risposte dell’Amap e seguiremo l’iter passo dopo passo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.