Ven. Ago 23rd, 2019

Castellammare del Golfo, avviata raccolta olio alimentare e, nelle frazioni, del vetro

Attivata a Castellammare del Golfo la raccolta di olio alimentare con due appositi contenitori posizionati a villa Olivia ed in piazza della Repubblica. Intanto nel borgo di Scopello e nel centro della frazione di Balata di Baida è partito il servizio sperimentale di raccolta vetro. L’olio vegetale esausto, derivante da fritture o conservazione di alimenti, dopo essere stato raccolto in un contenitore, può essere versato nelle apposite cisterne. «Un altro importante passo avanti in termini di rispetto dell’ambiente e sensibilizzazione ad un corretto smaltimento dei rifiuti – dice il sindaco Nicola Rizzo – i contenitori installati in città, serviranno ad evitare che l’olio vegetale usato per cucinare venga versato nei lavandini o nel wc, intasando gli scarichi e inquinando le acque, causando così un grave danno all’ambiente. L’olio verrà riutilizzato soprattutto per produrre biocarburante”.
La raccolta vetro a Scopello e Balata di Baida è un servizio possibile dopo la stipula di una convenzione tra il Comune ed il consorzio Co.Re.Ve. che si occuperà della raccolta e smaltimento di vetro nelle due località periferiche dove sono già state installate le apposite “campane” per conferire il rifiuto che sarà raccolto ogni quindici giorni e riguarda cittadini ed attività commerciali. Nell’avviso diffuso nelle località di Scopello e Balata di Baida l’amministrazione comunale ricorda che nelle campane per il vetro occorre conferire: “barattoli, bottiglie e vasetti. Non bisogna conferire “decorazioni (come gli addobbi di Natale che assomigliano al vetro o vetro soffiato), lampade e lampadine, coppe, pirofile e insalatiere resistenti al calore e alle basse temperature realizzate in vetroceramica come il pyrex, schermi e display, specchi e cristalli.
“Invitiamo i cittadini – aggiunge il sindaco Nicola Rizzo – ad effettuare una corretta raccolta differenziata che stiamo tentando di incrementare tramite vari servizi aggiuntivi. Occorre separare i rifiuti e conferire quelli in vetro nelle campane di colore verde appositamente collocate nel territorio comunale. Rispettare l’ambiente equivale a rispettare noi stessi e gli altri ottenendo vantaggi economici come i minori costi di conferimento in discarica e meno tasse. Bastano – conclude il primo cittadino di Castellammare del Golfo – semplici gesti di responsabilità civica ed ambientale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © Tele Occidente - Riproduzione riservata | Newsphere by AF themes.