Montelepre comune più virtuoso d’Italia, soddisfazione dal Pd locale

Questo articolo può essere liberamente commentato senza necessità di registrazione al sito. Il commento rappresenta il punto di vista dell'utente. Il sistema memorizza l’indirizzo IP per identificare il dispositivo dal quale è stato inviato il commento. L'IP e gli altri dati non saranno mai divulgati a terzi tranne alle autorità competenti in caso di violazioni. La redazione di Tele Occidente si riserva la facoltà di approvare il commento: non sarà pubblicato quando istighi all’odio o alla violenza; sia lesivo nei confronti di persone, istituzioni, aziende, religioni; possa arrecare danno a minori di età; contenga dati personali di terzi; utilizzi impropriamente il mezzo per promuovere iniziative e/o attività commerciali. Inserendo un commento l'utente dichiara di accettare queste condizioni.

1 Response

  1. Renato Brignoli ha detto:

    VISTO DAL BASSO
    Il premio di Comune virtuoso assegnato a Montelepre riempie certamente d’orgoglio dopo il “parlare male” che si è fatto, a livello nazionale per mezzo di stampa e televisione, di Montelepre. Un “parlare male” che alcuni partiti, movimenti e Meetup Monteleprini hanno, per logiche opportunistiche di campagna elettorale, spalleggiato e amplificato.
    Oggi, sempre più spesso, si assiste al conferimento di attestati pubblici che lasciano, e mi lasciano, un po’ perplessi: attestato antimafia, di legalità, paese per la gioventù, ecologico, culturale, religioso, di paese di questo e di quello, di su e di giù ecc., che spesso contrastano con la realtà dei cittadini. Ma questo è, forse, un altro discorso che attiene alla propensione moderna di tanti amministratori, politici e leader nazionali di partito , che preferiscono occuparsi di marketing e maquillage per oscurare parti di realtà sociali scomode del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.